site maker

STUDI E RICERCHE

Le caratteristiche dell’Aglione sono oggetto di ricerca scientifica e alcune Università se ne stanno seriamente interessando. L’Università di Perugia, prima di tutte, dove il nostro Niccolò Terzaroli, a conclusione del triennio di studi, ha pubblicato una tesi dal titolo “Caratterizzazione genetica dell'Aglione (A. Ampeloprasum) della Val di Chiana”, conseguendo poi, nel quinquennio, la laurea magistrale a pieni voti con lode con la tesi “Sviluppo di un marcatore molecolare per la tutela dell’aglione (A. Ampeloprasum) della Val di Chiana”.

L’Università della Tuscia di Viterbo (Inter-Ateneo Tuscia/La Sapienza) dove Davide Di Maio, al termine del quinquennio di studi, ha discusso la tesi: “Caratterizzazione dell’Aglione (A. Ampeloprasum) della Val di Chiana: Storia, Composizione e Proprietà” ottenendo il massimo dei voti con lode.

Si interessano e si sono interessati all’Aglione l’Università di Pisa con due Dipartimenti, l’Università di Siena con il Dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia, l'Università di Bologna con il Campus di Scienza degli alimenti di Cesena.

Con l’annata agraria 2018-2019, sono stati realizzati due campi sperimentali con materiale di semina proveniente dalle aziende del territorio. Si potrà così identificare, a livello scientifico, la morfologia, il DNA ed ogni altra informazione utile per poter identificare con certezza l’Aglione prodotto in Val di Chiana. Questo fondamentale passaggio presuppone poi la possibilità di tutelare l’Aglione sul piano commerciale garantendone qualità e provenienza.

Oggi la garanzia sulla provenienza dell’Aglione è affidata all’etica e alla serietà professionale dei singoli agricoltori.

“Caratterizzazione genetica dell'Aglione  (A. ampeloprasum) della Val di Chiana”.

Tesi di laurea di Niccolò Terzaroli.
Relatore Emidio Albertini
Co-relatore Renzo Torricelli
Anno Accademico 2014-2015

Università degli Studi di Perugia
dipartimento di scienze agrarie, alimentari e ambientali
corso di laurea magistrale
in biotecnologie agrarie ed ambientali
“Sviluppo di un marcatore molecolare per la tutela dell’aglione (a. ampeloprasum) della Val di Chiana”

laureando: Niccolò Terzaroli
relatore: prof. Emidio Albertini
Anno Accademico 2017-2018

“Caratterizzazione dell’aglione (a. ampeloprasum) della Val di Chiana: storia, composizione e proprietà”
Facoltà di scienze matematiche, fisiche e naturali dipartimento di biologia e biotecnologie “charles darwin”, biologia ambientale, chimica e management dell’Università La Sapienza di Roma e dipartimento DIBAF dell’Università della Tuscia Corso di laurea in scienze e tecnologie alimentari

Davide Di Maio, Matricola 1770349
Relatore Diana De Santis
Correlatore Maria Teresa Frangipane
Anno Accademico 2017/2018

Michele Tenore, “Flora medica universale e flora particolare della provincia di Napoli”, tomo I, Napoli 1822.
«Nascono ambedue le varietà lungo i margiuni de’ campi, e più frequentemente la prima in Ischia; ove si conosce col nome di aglione…» [in corso di studio]Michele Tenore, “Flora medica universale e flora particolare della provincia di Napoli”, tomo I, Napoli 1822.
«Nascono ambedue le varietà lungo i margiuni de’ campi, e più frequentemente la prima in Ischia; ove si conosce col nome di aglione…» [in corso di studio]

Gentile Sermini, novelliere senese secolo XV, in “Raccolta di novellieri italiani”, 1853
«[…] e così vorrebbe il forte aglione con capponi o fagiani o starne, come col vieto lardo che usava il contado…»
[in corso di studio] 

Se volete condividere con noi documenti, esperienze, storie…

Cristoforo di Messisbugo, “Banchetti composizioni di vivande e apparecchio generale”, 1549.
«Aglione sopra pesci, rane, lumache e altro simile…»
[in corso di studio]

Thomaso Garzoni, “La Piazza Universale di tutte le professioni del mondo”, 1601. De' Cuochi et altri ministri simili come Scalchi, Gnatari, Credenzieri, Trinciati…
«…così i sapori vari e diversi come il Francese o Imperiale […] l'agliata, l'aglione, l'agresto…» [in corso di studio]

L'Etruria. “Studj di Filologia di Letteratura di Pubblica Istruzione e di Belle Arti”, 1851. L’Ajone. Favola narrativa burlesca di Michelangelo Buonarroti
«Che fanno ai fondi dell'Aglione il trogo: / Agflione è ’l montie ov’ha Figlin alberge / Ch'al castel di Gambassi sta sul tergo…»
[in corso di studio]

Se volete condividere con noi documenti, esperienze, storie…